Visitare Marceddì, il pittoresco borgo, incastonato tra mare e laguna

Visitare Marceddì, il pittoresco villaggio di pescatori in Sardegna

Visitare Marceddì

Visitare Marceddì, il pittoresco villaggio di pescatori in Sardegna

Un altro giorno d’estate ricco di sole e di mare vi attende anche quest’oggi, e se un po’ avete imparato a conoscerci, sapete bene che abbiamo in serbo per tutti voi un viaggio virtuale ricco di sorprese. Dopo essere stati baciati dal sole di Sicilia ed aver ammirato le spiagge più belle di Ragusa, si ritorna in Sardegna, come detto più volte, un’isola che non smette mai di sorprendere i suoi viaggiatori.

Abbiamo, infatti, scovato un luogo lontano da quello che è il turismo di massa, un luogo che noi amiamo chiamare “slow”, perché, qui tutto scorre lento, addirittura, il tempo sembra essersi fermato.

Dimenticate l’orologio, perché, non ne avrete bisogno. Sarete completamente rapiti ed incantati dalla meraviglia di questo luogo che il tempo verrà scandito solo dal battito del vostro cuore. Bene, è arrivato il momento di svelarvi la meta di questo Sabato.

 

Visitare Marceddì

Approdiamo in questa giornata di caldo a Marceddì, un bellissimo e pittoresco villaggio di pescatori in Sardegna, una frazione del comune di Terralba, situato nella parte più meridionale del golfo di Oristano.

Pensate che Marceddì non supera arriva nemmeno a 100 abitanti. Questo piccolo borgo, incastonato tra il mare e la laguna, è un piccolo scrigno al riparo dai venti e dal progresso, custode di tradizioni secolari e attrazioni naturali davvero incredibili, perfetto per chi desidera immergersi nella cultura autentica sarda e trascorrere, come detto, una vacanza lontano dai circuiti turistici più battuti.

Vi innamorerete di Marceddì al primo sguardo. Vi consigliamo di fermarvi fino al tramonto, momento in cui il cielo si veste di colori incredibili e le barchette che oscillano dolci sul mare, rilassano l’animo. Sedetevi e restate con voi stessi.

Ed allora care e cari Happy Agers, siete pronti per Visitare Marceddì e fare il pieno di emozioni e suggestioni?

L’emozione è già palpabile e gli occhi ricchi di aspettative. Non resta che fare i bagagli e partire.

Prima di partire per visitare Marceddì è doveroso dare qualche cenno storico.

Storia di Marceddì

Marceddì ha una storia ricca e affascinante che risale a secoli fa, quando era un importante centro di pesca e commercio. La sua posizione strategica, vicino alla foce del fiume Tirso, ha sempre reso questo villaggio un punto cruciale per la pesca, soprattutto di anguille, cefali e orate, che ancora oggi rappresentano una risorsa economica fondamentale per gli abitanti.

Nel corso dei secoli, Marceddì ha visto passare diverse civiltà, tra cui Fenici e Romani, che hanno lasciato tracce del loro passaggio nella Sardegna. Tuttavia, la presenza diretta di queste civiltà in questo luogo è meno documentata.

È durante il Medioevo che il villaggio ha assunto la sua forma attuale, diventando un punto di riferimento per i pescatori della zona. Le casette bianche, costruite in pietra e calce, sono un simbolo di questa epoca, e passeggiando per le strette vie del borgo si respira un’atmosfera senza tempo.

Essendo molto piccolo, Marceddì è quasi disabitato durante l’inverno, ma si popola notevolmente nei periodi di villeggiatura, quando i turisti e i residenti stagionali ritornano per godere del clima mite, delle bellezze naturali e delle tradizioni locali.

Durante l’estate, il villaggio si anima, offrendo un’esperienza vivace e coinvolgente.

Bene, fatta luce su quelle che sono le origini di questo piccolissimo borgo sardo, vediamo ora cosa vedere, quali sono i luoghi da non perdere

 

Cose da fare e da visitare a Marceddi

Marceddì offre una varietà di attività e attrazioni per tutti i gusti. Che siate appassionati di storia, amanti della natura o semplicemente in cerca di relax, questo villaggio ha qualcosa da offrire.

La Laguna di Marceddì

La laguna di Marceddì è un vero paradiso naturale. Questo vasto specchio d’acqua salmastra è un habitat perfetto per molte specie di uccelli, tra cui fenicotteri rosa, aironi e cormorani. È il luogo ideale per gli amanti del birdwatching e della fotografia naturalistica. L’accesso alla laguna è gratuito, ed è perfetto per una giornata in famiglia, magari organizzando un picnic sulle sue rive.

Il Porto di Marceddì

Quando si decide di visitare Marceddì, una delle tappe immancabili è il suo porto, senza alcun dubbio, il cuore pulsante del villaggio. Qui al porto di Marceddì è possibile osservare i pescatori al lavoro, intenti a riparare le reti o a scaricare il pescato del giorno. Un’esperienza autentica e affascinante che offre uno spaccato della vita quotidiana dei residenti. È possibile anche organizzare escursioni in barca per esplorare la costa circostante e le insenature nascoste. Alcune di queste escursioni sono a pagamento e possono essere prenotate direttamente presso il porto.

Le Spiagge e gli stagni vicini

Marceddì è circondato da alcune delle spiagge più belle della Sardegna. Oltre la laguna, a pochi chilometri si trovano la spiaggia di Pistis e la spiaggia di Torre dei Corsari, di cui vi abbiamo già parlato in precedenza. Queste spiagge sono ideali per una giornata di relax al mare e sono facilmente accessibili.

Nelle vicinanze di Marceddì si trovano anche gli stagni di San Giovanni, Santa Maria e Pauli Bianco Turri, importanti ecosistemi che arricchiscono ulteriormente il paesaggio naturale della zona. Questi stagni offrono opportunità uniche per osservare la fauna e la flora locali.

Gli stagni sono ideali per il birdwatching, con numerose specie di uccelli migratori che vi fanno tappa durante i loro viaggi stagionali. Le acque tranquille e i paesaggi circostanti rendono questi luoghi perfetti per escursioni a piedi o in bicicletta, permettendo ai visitatori di immergersi completamente nella natura incontaminata della Sardegna.

 

Escursioni e Trekking

Per gli amanti delle escursioni, Marceddì offre numerosi sentieri che si snodano attraverso la campagna circostante.

Uno dei percorsi più popolari è quello che, attraversando campi coltivati e boschi, porta all’incantevole Arborea, tra le cui bellezze ci siamo già immersi tempo fa. Questi sentieri sono perfetti per una passeggiata in famiglia e offrono panorami mozzafiato sulla laguna e sulla costa.

 

Festa Patronale di Marceddì

Le tradizioni di Marceddì sono profondamente radicate nella vita quotidiana dei suoi abitanti. La festa della Madonna di Bonaria, il patrono del villaggio, è uno degli eventi più importanti dell’anno. Celebrata nella seconda metà di agosto, questa festa include processioni religiose, spettacoli di musica tradizionale e danze folcloristiche, oltre a banchetti a base di pesce fresco.

Ed anche oggi si conclude il nostro viaggio.
Marceddì, come avete potuto percepire, è davvero un luogo dove il tempo sembra essersi fermato, dove la vita scorre lenta e tranquilla, scandita dai ritmi della natura e delle tradizioni secolari. È un rifugio perfetto per chi desidera staccare la spina dalla frenesia quotidiana e ritrovare un contatto autentico con se stesso con la cultura e la bellezza della Sardegna.

Quindi, che aspettate? Preparate le valigie e venite a visitare Marceddì. Che siate in cerca di avventura, relax o semplicemente di un angolo di paradiso dove rigenerarvi, questo pittoresco villaggio di pescatori vi accoglierà a braccia aperte, offrendovi un’esperienza indimenticabile. Venite a vivere la magia di Marceddì, dove la tradizione incontra la bellezza naturale in un connubio perfetto che saprà conquistarvi e farvi innamorare di questa terra unica e affascinante.

 

 

 

I tour di Happy Age in Sardegna

Se anche tu d desideri Visitare la Sardegna e scoprire le sue fantastiche spiagge, non dovrete fare altro che trascorrere una fantastica festa d’estate con noi, all’insegna del relax e del divertimento in compagnia di tanti viaggiatori Happy Agers. Prenota ora il tuo posto. CLICCA QUI e scopri tutti i dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *