Film per anziani: come cinema e tv raccontano i nuovi senior a tutte le età

Senza tabù: come cinema e tv raccontano oggi i nuovi senior

Senza tabù: come cinema e tv raccontano oggi i nuovi senior

Buongiorno Happyagers,

quante volte ci siamo rivolti a voi in modo fresco, spiritoso e giovanile, senza troppi tabù e convenzioni, contando sul vostro spirito energico e propositivo, sulla vostra voglia di esplorare, conoscere, fare, partire e viaggiare?

Osservando il vostro approccio alla vita sarebbe il caso di dire: “vecchio a chi”??? Avete cultura e fascino da vendere, sorrisi contagiosi ed un età biologica davvero invidiabile.

Non siamo solo noi ad esserci accorti di questo cambio di tendenza così attuale. Anche la televisione, il mondo dello spettacolo e quello del cinema per la terza età hanno cambiato totalmente approccio nei vostri confronti.

Dai film per anziani alla pubblicità, dalle serie TV agli spettacoli, si vedono sempre meno nonnini acciaccati, seduti sulla sedia a dondolo, con il plaid sulle gambe, davanti al camino e si dà sempre più spazio a ultrasessantenni attivi e protagonisti del proprio tempo a 360°.

film per anziani

È, dunque, totalmente cambiato il linguaggio ed il mood utilizzato per raccontare il mondo dei senior nei film e nel mondo della televisione.

Non è assolutamente un mondo stereotipato, idealizzato o enfatizzato, ma è semplicemente lo specchio di un nuovo modo di vivere la realtà a 60, 70 e 80 anni.

Il piccolo ed il grande schermo, proprio come accade nelle realtà, affrontano oggi il mondo senior come non avevano mai fatto, raccontando con un linguaggio spiritoso, a tratti irriverente, questa nuova generazione di persone che si sente dinamica, forte, attiva e propositiva, ma che deve inevitabilmente fare i conti con l’età che avanza e con gli acciacchi che questo comporta.

Alcuni film e serie tv per anziani

Ma vediamo quali sono, tra i tanti, i più famosi film per anziani e le serie tv dedicate al mondo over, che stanno facendo e hanno fatto tanto appassionare i fan!

Grace and Frankie

Da ben sei stagioni su Netflix sta riscuotendo un grande successo la serie Grace and Frankie.

Si tratta di una serie comedy per la terza età piuttosto esilarante, che al tempo stesso, affronta un argomento o meglio una fase della vita, che presto o tardi tutti ci ritroveremo a vivere.

Lo fa, senza troppi giri di parole e senza perdersi in falsi perbenismi, raccontando cosa significa e cosa comporta avere 70 anni e non voler rinunciare ai piaceri della vita, sesso compreso.

Le protagoniste

Grace e Frankie, interpretate dalle splendide Jane FondaLily Tomlin, sono due donne settantenni totalmente diverse l’una dall’altra.

La prima snob e cinica, l’altra hippy e stravagante, le quali inaspettatamente iniziano a legare quando i rispettivi mariti, nonché amici e soci in affari, fanno coming out annunciando di essersi innamorati e che progettano di sposarsi.

Le due donne, improvvisamente tornate single, si spogliano del loro abitudinario ruolo di mogli ed insieme iniziano a rapportarsi a loro stesse come non facevano da molto tempo.

Si ritrovano a dover conciliare la propria voglia di continuare a vivere come quando erano giovani, al fatto che hanno una nuova età e, dunque, devono fare i conti anche con qualche acciacco.

Ma le due donne non demordono e con forza e determinazione cercano di non diventare schiave del tempo che passa.

La morale del film

Nel corso delle varie stagioni, la serie ha raccontato i diversi aspetti della vita che un uomo o una donna senior si ritrovano a dover affrontare a 70 anni sotto ogni punto di vista.

Ma cos’è che piace tanto di Grace and Frankie? Qual è la forza di questa serie?

Grace and Frankie è senza alcun dubbio una serie che ha coinvolto e suscitato l’interesse del grande pubblico, perché ha rivoluzionato il concetto di “anziano”.

L’elemento innovativo della serie risiede proprio nell’età delle due donne (70 anni) e nel come queste riescano ad affrontare le problematiche inerenti all’età che avanza.

Anziane sì, sicuramente con qualche acciacco qua e là, ma prima di tutto persone, ed in quanto tali, con necessità e bisogni simili a quelli di chiunque altro.

Solo perché l’età avanza, non vuol dire che non si abbiano più energie e desideri.

E così, non mancano, nei vari episodi, momenti di leggerezza e simpatiche gag che vedono le due protagoniste intente e decise più che mai ad adeguarsi ai tempi che cambiano.

Si affronta anche un scottante quale il sesso, dimostrando che, anche superati gli anta, si hanno impulsi e desideri sotto le lenzuola esattamente come tutti.

Ma Grace and Frankie non è l’unico esempio che ha portato all’attenzione del grande pubblico i nuovi over 65.

The Last Vegas

Anche nel divertentissimo film per anziani The Last Vegas diretto da Jon Turteltaub, il fattore età è il tema principale attorno al quale ruotano le vicende e le vite dei protagonisti, interpretati da 4 mostri sacri del cinema quali Robert De Niro, Morgan Freeman, Michael Douglas, Kevin Kline.

La trama

I quattro amici d’infanzia Billy, Paddy, Archie e Sam, in occasione dell’addio al nubilato di uno di loro, (Billy, lo scapolo d’oro del gruppo, interpretato da Michael Douglas), si riuniscono dopo 58 anni a Las Vegas, speranzosi di rivivere i vecchi tempi e di togliersi qualche sfizio.

Affrontano insieme questo viaggio dimenticandosi, anche se solo per qualche giorno, la loro vera età e, nel caso di Morgan Freeman, scontrandosi con il proprio figlio, che vorrebbe vederlo a casa a riposo considerata l’età e le condizioni di salute precarie.

Una volta giunti nella città del peccato, le cose non vanno esattamente come sperano.

Si ritrovano a dover fare i conti con i tempi che sono cambiati, ma soprattutto con i problemi dati dalla loro età.

In un alternarsi di esilaranti gag e momenti di riflessione, i quattro vecchi ragazzi sapranno prendersi gioco di se stessi e della vita, dimostrando che i nuovi senior sono una perfetta combinazione di saggezza e leggerezza.

Film per anziani Nonno Scatenato

E che dire dell’irriverente commedia americana “Nonno scatenato”, con protagonista ancora una volta Robert De Niro nei panni di un “nonno scatenato” piuttosto sopra le righe.

La trama

In questo film per la terza età, il protagonista diventato vedovo dopo 40 anni di matrimonio, è ancora desideroso di godersi ancora la vita. r

Rallaccia  così i rapporti con il nipote, in procinto di sposarsi e gli chiede di accompagnarlo in viaggio fino a Daytona Beach, in Florida, un viaggio fatto di tentazioni e divertimento sfrenato.

Anche in questo film, pur se con qualche forzatura ed evidenti eccessi, si affrontano con irriverenza tematiche finora considerate tabù, come il sesso, la droga e l’alcool.

La morale del film

Ma la vera essenza di questo film è da ricercare nell’idea da cui ha avuto origine la sceneggiatura diJohn M. Phillips. Phillips ha raccontato che la trama di “Nonno scatenato” è maturata dopo aver trascorso una serata con suo padre.

I due si sono imbattuti in un gruppo di ragazze e lui ha scoperto con grande stupore un lato del padre che non conosceva: quello di un uomo ancora attraente e seduttore “fedele”.

Lo scopo del film è dunque, quello di porre l’attenzione, senza alcuna censura, sull’età adulta, con occhi diversi da quelli con cui siamo spesso abituati a vederla .

Film per la terza età “Mai così vicini”

Per i più romantici, la commedia “Mai così vicini”, (dal regista di Harry ti presento Sally) racconta l’amore che nasce tra due splendidi over 60, interpretati da Michael Douglas e Diane Keaton.

Con toni certamente più delicati e meno sfacciati rispetto ai titoli sopra citati, il regista racconta l’incontro, la conoscenza e l’amore tra due personalità agli antipodi.

La trama

In questo film per anziani, abbiamo da una parte Oren, Michael Douglas, nelle vesti di un solitario e scontroso vedovo, che ha difficoltà a trovare nuovi stimoli ed interessi dopo la morte della moglie; dall’altra parte Leah, Diane Keaton, sua vicina di casa, anche lei vedova, che rappresenta una donna generosa, esuberante, piena di vita.

L’incontro tra i due avviene quando Oren si trova costretto a prendersi cura di una nipotina di 9 anni di cui ignorava l’esistenza.

Sarà Leah ad aiutare Oren in questo difficile percorso, riuscendo ad ammorbidire il cuore di questo uomo apparentemente rude e, piano piano, la complicità tra i due si trasformerà in amore.

Un amore romantico, ma che fa anche sorridere, quando lei, ad esempio, prima di dormire per la prima volta con Oren, precisa che non si toglierà il reggiseno e lui ribatte di avere l’artrosi, quindi…

La morale del film

Diane Keaton, commentando il film, ha dichiarato che il fatto di avere più di 60 anni non vuol dire che tutto sia finito, perché “con il passare degli anni la vita cambia e diventa più magica, riempiendosi di meraviglia”

Anche a 60 e 70 anni si ha, dunque, voglia di ridere, emozionarsi, uscire, viaggiare, giocare, fare sport, fare sesso, sentirsi sexy, leggere, studiare, flirtare, stare in compagnia, divertirsi, mettersi in gioco. Semplicemente come tutti, consapevoli della propria età.

E voi, vi siete ritrovati nei protagonisti di questi film e serie tv per anziani? Anche voi, come loro, vi sentite giovani dentro e probabilmente lo siete anche fuori, ma dite la verità, avete un tallone d’Achille?

2 Comments

  • Ma un film su storie di agee in Italia? Io mi prenoto😀😀😀😀

    • Ciao Donatella, effettivamente un film girato in Italia che parla della terza età forse manca, mai dire mai :) Resta aggiornata sul nostro blog o sui nostri canali social cosi da scoprirlo insieme!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.