Cose da vedere a Malaga: viaggio tra antico, moderno e cultura!

Cose da vedere a Malaga: viaggio tra antico e moderno

Cose da vedere a Malaga

Cose da vedere a Malaga: viaggio tra antico e moderno

Il nuovo anno riparte col botto, con tutta una serie di appuntamenti, o meglio di tour davvero incredibili alla scoperta delle città europee più esclusive. Una delle mete più richieste, anche in questo 2024 è sicuramente la Spagna, terra accogliente, vivace e caliente, proprio come i colori della sua bandiera. Nel 2023 vi abbiamo portati in più occasioni alla scoperta dei luoghi e delle regioni più belle della nazione.

Ma fra tutte, l’Andalusia, è una di quelle che vi ha conquistati di più. Con le sue bellezze artistiche, architettoniche e storiche, con il suo ritmo che scandisce scenari unici e ricchi di contrasti, l’Andalusia è in grado di lasciare ricordi e sensazioni indelebili in tutti i suoi viaggiatori.

Ripercorriamo in breve alcune delle città dell’Andalusia che abbiamo visitato nei nostri viaggi virtuali.

Ricordate ad esempio Ronda, la città sospesa nel vuoto? 

Oppure, Cordova, città eclettica e vivace, che ha saputo conservare anche nelle architetture l’aspetto multiculturale che la caratterizza.

Un’altra delle città tra le più belle, e che avete amato di più è sicuramente Siviglia, capitale dell’Andalusia, una città ricca di storia e di fascino, il cui patrimonio è tutelato dall’UNESCO.

Ancora, ricordate Antequera? Un vero e proprio gioiello, un incanto a cielo aperto situata nel cuore della regione.

Ma le sorprese non sono ancora finite.

Quest’oggi, infatti, abbiamo deciso di portarvi alla scoperta di Malaga e dei suoi tesori.

 

Cosa vedere a Malaga

Malaga, città natale di Pablo Picasso, è davvero ricca di punti d’interesse, artistici, culturali ed architettonici. Ma non solo! Malaga è anche mare, scorci e punti di vista mozzafiato. Una città che riserva a tutti i suoi visitatori davvero delle belle sorprese e delle belle emozioni! Basteranno solo pochi passi per farvi conquistare dalla sua vivacità, dai suoi tanti contrasti, dalle sue tradizioni e dall’accoglienza e dal calore della sua gente.

Ed allora care e cari Happy Agers, cosa ne dite di partire con noi alla volta della città Natale del genio del cubismo?

Siamo sicuri che non vorrete perdervi questo prima tour del 2024!

Partiamo col dire che Malaga è un comune della Spagna di 579 076 abitanti, e diversamente da quanto si possa pensare, nonostante le sue modeste dimensioni, Malaga è una di quelle mete che noi amiamo definire “Slow”, perché va scoperta e vissuta con calma per assaporarne la sua vera essenza.

Cosmopolita e contaminata culturalmente, antica e moderna al tempo stesso, sembra proprio che a Malaga non manchi proprio nulla.

Ma quel che vi sorprenderà piacevolmente di Malaga è anche il suo spirito mite e gioviale sotto ogni punto di vista, il profumo del suo mare, in grado di contagiare chiunque in ogni periodo dell’anno, sia d’estate, ma anche d’inverno.

Dopo questo primo accenno, sicuri che siete sempre più curiosi di scoprire cosa vedere a Malaga.

Bene, avrete modo di ammirare nel vostro tour a Malaga splendide cattedrali barocche, resti di teatri romani, arene della corrida, porti turistici e una magnifica spiaggia cittadina. Oltre a tante cose da vedere a Malaga, avrete modo anche di divertirvi e rilassarvi.

 

Museo di Picasso

Come vi abbiamo anticipato, Malaga è la città Natale di Pablo Picasso, nato il 25 ottobre1881. Ed è proprio il Museo di Picasso la prima cosa da vedere a Malaga. Ogni cosa a Malaga parla del noto pittore, ed il suo Museo è stato fondato proprio per volere di Picasso.

Il museo Picasso si trova in Calle San Agustin, all’interno del palazzo Bevilacqua, uno degli edifici storici e più importanti di Malaga. Il museo ospita oltre 200 opere tra ceramiche, incisioni ed ovviamente dipinti. Tante opere, molte delle quali risalgono agli anni dell’inizio della carriera di Pablo Picasso.

 

La casa Natale di Picasso

Dopo aver visitato il suo museo, ci spostiamo di qualche passo per far visita anche alla Casa Natale di Picasso, dove l’artista è nato e cresciuto. La casa si trova in Piazza de la Merced, nel cuore del centro storico di Malaga.

La casa è diventata Monumento Storico ed Artistico nel 1983. Ma cosa potete vedere nella casa di Picasso?

Partiamo dal pian terreno dove, troverete immediatamente una stanza con alcuni disegni di pittore ed alcuni dei libri utilizzati da Picasso. Si sale poi al primo piano suddiviso in quattro stanze:

La prima stanza è dedicata alla famiglia di Picasso: la mamma María ed il papà José. In questa stanza troverete una giacca del padre, delle lenzuola, una chiave e la serratura originale della casa, degli orecchini regalati dal padre alla mamma e delle copie di foto di famiglia.

La sala studio

Ci spostiamo poi nella sala studio suddivisa a sua volta in due parti:

  1. la stanza dedicata al ricevimento delle visite arricchita con mobili di antiquariato;
  2. lo studio di José, ricreato grazie ad alcuni strumenti ed opere concesse dalla Scuola di Belle Arti di San Telmo dove insegnava all’epoca.

Stanza dell’infanzia di Pablo Picasso

E’ la volta della sala 3, nonché stanza dell’infanzia di Pablo Picasso. Anche questa stanza è divisa in due parti:

una stanza dedicata all’infanzia di Pablo Picasso dove si trova anche vestito del battesimo, dall’altra ci sono le foto dei cambiamenti della città di Malaga di fine Ottocento.

Picasso e la Spagna

Ultima stanza è quella in cui si trovano oggetti legati alla Spagna come un mantello regalato dalla moglie Jacqueline.

In questa stanza si celebra anche l’amore di Picasso per la tauromachia e per il flamenco

Picasso visse in questa casa fino al 1884, dopo decise di trasferirsi in un altro edificio della stessa piazza per poi lasciare definitivamente Málaga per partire alla volta di A Coruña nel 1891.

 

Il centro storico di Malaga

Dopo il museo ed la casa di Picasso una delle cose da vedere a Malaga è sicuramente il suo centro storico “Calle Larios“, molto raccolto e fatto di tanti negozietti carini, dove fermarvi per un caffè, per mangiare qualcosa ma anche, per portare a casa qualche bel ricordino della città.

Se visitate il centro storico non dovete perdervi un bel pranzo al famoso Cafè Central, uno dei caffè storici della città. Dopo aver assaggiato qualche piatto tipico è il momento di fare una bella passeggiata lungo Calle Marques de Larios.

 

Cattedrale di Malaga

Altra tappa imperdibile del nostro tour nella città andalusa è la Cattedrale di Malaga. Soprannominata anche “La Manquita”, si tratta di una delle più maestose cattedrali del mondo, per via della sua struttura piuttosto imponente. Inoltre, non si può non notale la torre destra che purtroppo non fu ultimata. A dominare, ed è anche piuttosto riconoscibile è lo stile rinascimentale.

Spiagge: se capitate in estate, Malaga offre delle spiagge incredibili dove è obbligatorio fare una visita. Tra i posti più famosi per fare il bagno troviamo La Malagueta, poi c’è El Palo, La Caleta e El Candado.

 

Il Castello di Gibralfaro

Altra cosa da vedere a Malaga è il suo Castello di Gibralfaro. Si tratta di una fortezza costruita nel XVI secolo ed è unito alla Fortezza Alcazaba con una lunghissima muraglia. Dalla struttura è possibile vedere la Plaza de Toros ed il Teatro Romano.

 

Plaza de Toros

Plaza de Toros, conosciuta anche come “La Malagueta” fu costruita nel 1847, si tratta di un posto imprescindibile da visitare per gli amanti delle tradizioni e della Corrida. La struttura si trova vicino al Porto, ma attenzione perché la Plaza de Toros è accessibile solamente se c’è una Corrida e pagando un biglietto.

 

Si conclude così la nostra visita a Malaga, una visita sicuramente ricca di sorprese che abbiamo visto insieme, ma questa è solo una minima parte, tutte le altre sta sicuramente a voi scoprirle.

 

I tour di Happy Age in Andalusia

Se desiderate scoprire l’Andalusia, Malaga e tutte le sue città ed i suoi tesori più belli, unisciti ai nostri gruppi in partenza per una vacanza tutto compreso. CLICCA QUI e scopri tutti i dettagli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *