Comacchio cosa vedere nella città in equilibrio tra terra e mare.

Comacchio cosa vedere nella città in equilibrio tra acqua e terra

comacchio al tramonto

Comacchio cosa vedere nella città in equilibrio tra acqua e terra

 

Buongiorno Happyagers, un’altra imperdibile meta vi aspetta! Siete curiosi? Quest’oggi vogliamo portarvi alla scoperta di un luogo magico, diverso da tutti gli altri, una città in perfetto equilibrio tra terra e mare. Stiamo parlando di Comacchio, una città lagunare situata sulla costa nord dell’Emilia-Romagna, considerata la capitale del Parco del Delta del Po.

Conosciuta anche come la “Piccola Venezia”, Comacchio è un gioiellino perfettamente in sintonia con il paesaggio e l’ambiente che la circondano.

Ponti a Comacchio

È una città che incanta ed affascina, un po’ per la bellezza dei luoghi che la popolano, un po’ per la sua storia ed il suo passato.

Prima di inoltrarci tra i vicoli ed i quartieri per scoprire cosa vedere a Comacchio, proviamo a saperne qualcosa di più del passato di questa bellissima cittadina sul Delta del Po.

Comacchio

La storia di Comacchio realtà o leggenda?

La città di Comacchio, dal greco “kuma“, ovvero, onda, pare che sia stata costruita lì dove un tempo prosperava la città etrusca di Spina. Gli anziani del paese a tal proposito, sono soliti raccontare una leggenda davvero al limite della realtà.

Sono davvero passati millenni da quando la bellissima e ricchissima città di Spina scomparve quasi improvvisamente. Ma partiamo dall’inizio. La fama e la potenza di Spina erano ben nota in ogni zona del Po. Ma la potenza e la fama che l’hanno contraddistinta così tanto a lungo, erano merito di un potentissimo talismano: un Ragno d’Oro, posto sulla porta di ingresso della città con il compito di proteggerla.

Tanta fama e tanta bellezza scatenarono inevitabilmente anche l’invidia del mare, il quale tentò diverse volte di invaderla. Ma grazie alla magia del Ragno d’Oro, Spina riuscì sempre a salvarsi, fino a quando però, un giorno la furia impetuosa del mare non riuscì ad aprire un varco nella tela del Ragno, invadendo così la città di Spina.

Il Ragno, di tutta risposta, fece sprofondare l’intera città nella palude, con tutti i suoi abitanti e con i suoi infiniti tesori.

Ed è lì, esattamente sotto la terra che percorriamo, quando ci aggiriamo tra le vie di Comacchio, che si dice che Spina continui ancora a vivere.

Considerare Comacchio l’erede della città etrusca di Spina è tanto affascinante quanto suggestivo.

Storia di Comacchio

Comacchio cosa vedere

Dopo aver fatto luce un po’ su quelle che sono le sue origini ecco una guida utile per scoprire cosa vedere a Comacchio.

Il centro storico

Se vi state chiedendo a Comacchio cosa vedere, uno dei suoi punti forti è sicuramente il suo centro storico che, nonostante il passare del tempo, ha conservato il suo aspetto originale.

Il Parco del Delta del po

Quando potrete ammirare per la prima volta il Parco del Deltà del Po non crederete ai vostri occhi! Non a caso fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Si tratta, infatti, di un territorio molto particolare dove terra ed acqua convivono armoniosamente sullo stesso livello dando vita ad un paesaggio unico ed irripetibile: a far da padrona è il colore verde, ovvero, il verde dei boschi, degli alberi, delle pinete e dei prati, habitat ideale per tantissime specie di animali sia di acqua sia di terra.

Parco del Delta del Po

In particolare, con le sue 320 specie di uccelli, il Parco del Delta del Po si configura come una tra le migliori aree d’Italia per l’osservazione dell’avifauna. Tra le specie di maggior pregio vi sono ben 400 esemplari di fenicotteri rosa, presenti nella Salina di Comacchio.

fenicotteri rosa

Il museo Delta Antico

Tra le altre cose da vedere a Comacchio vi è il Museo Delta Antico. Eretto tra il 1778 e il 1784, in origine era l’antico Ospedale degli Infermi di Comacchio concepito per aiutare i malati ed i sofferenti. La struttura un tempo era disposta nel seguente modo:

  • Al piano terra vi erano ad esempio: la lavanderia, la cisterna per la raccolta dell’acqua piovana e la cucina;
  • Nel piano ammezzato erano collocati gli appartamenti del custode e del cappellano;
  • Al primo piano c’erano le sale destinate ai ricoverati, suddivise in due ali separate, una per gli uomini e una per le donne.
  • Vi erano poi le stanze adibite ad infermeria, chirurgia e sala parto. Dall’ala delle donne si poteva assistere alla messa nell’oratorio attraverso due finestre fornite di grata.
  • Il corpo sul retro dell’edificio era la casa del medico.
  • Nel cortile c’era la cella mortuaria.

Oggi invece, questa struttura svolge una funzione museale, grazie al quale è possibile ripercorrere come si è evoluto il territorio del Delta nel tempo. Un vero e propria viaggio nel tempo. Nel museo, inoltre, è conservato ancora oggi, il carico di un’imbarcazione commerciale di epoca augustea naufragata intorno alla fine del I sec a.C. L’intero carico nonostante tutto è rimasto pressoché intatto: da strumenti di manutenzione della nave, oggetti di uso quotidiano ed un immenso patrimonio di lingotti, anfore, ceramiche e balsamari.

I canali

Anche Comacchio proprio come Venezia è caratterizzata da una rete di canali d’acqua e piccoli ponti utilizzati per spostarsi da un punto all’altro della cittadina.

Canali di Comacchio

Se vi abbiamo in qualche modo incuriositi e desiderate visitare Comacchio, il periodo migliore è quello che va, da aprile a metà ottobre. Tuttavia, noi vi consigliamo in particolare, i primi due weekend di ottobre, periodo durante il quale si svolge la sagra dell’anguilla con degustazioni e spettacoli di strada.

In questo territorio diviso tra acqua e terra, ha trovato il suo habitat ideale la l’anguilla, divenendo nel corso dei secoli la principale fonte di sostentamento economico e alimentare. Oggi, l’anguilla fa parte della tradizione gastronomica del posto. Si possono contare ben 48 piatti a base di anguilla. Curiosi di assaggiare qualche specialità tipica comacchiese?

Le anguille di Comacchio

Non perdetevi allora il risotto al brodetto di anguilla, le braciole in agro-dolce, oppure, la tipica anguilla arrostita alla griglia.

Cosa vedere a Comacchio con un tour organizzato?

Iscriviti anche tu al tour Happy Age alla scoperta di COMACCHIO E LA TRADIZIONE DELLE ANGUILLE CLICCANDO QUI.

Lasciatevi ispirare da Happy Age, scoprite tutte le nostre straordinarie proposte e prenotate con pochi click sul sito www.happyage.it

2 Comments

  • Emilia Nespoli

    Da dove partite, con che mezzo e quanto è il costo. Grazie

    • Ciao Emilia, grazie per il tuo commento e per l'interesse al nostro incredibile tour Sapori e mestieri della Romagna. Il tour è in programmazione per il 28 Ottobre e seguiranno 4 giorni alla scoperta del territorio romagnolo in tutta la sua unicità! Si inizia da Rimini dove partirà il tour ma se vuoi puoi aggiungere il trasferimento anche dalla tua città con il mezzo che preferisci, per tutte gli altri dettagli e per avere un preventivo ad hoc per te chiama il nostro call center al numero 06 44250100 (dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00) oppure visita il link con il dettaglio dell’itinerario: https://www.happyage.it/vacanze/tour/1021-sapori-e-mestieri-della-romagna.html . Ti aspettiamo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.